David Barzazi: emergenza plastica, una minaccia da non sottovalutare

Anche se la maggior parte di noi non ne è consapevole, l’uomo stesso risente della plastica che sta lentamente soffocando il Pianeta. Ogni settimana infatti ingeriamo fino a 2.000 minuscoli frammenti, corrispondenti a circa 5 grammi. L’equivalente di una carta di credito. Lo scenario è allarmante e a soffrirne non sono solo gli animali, che sempre più spesso ritroviamo in condizioni misere per l’abbondanza di plastica che si accumula nei loro habitat, distruggendoli: l’uomo è altrettanto interessato da questa emergenza.

Sono in corso studi più approfonditi sugli impatti negativi sulla salute umana degli oltre 250 grammi l’anno di plastica che ingeriamo. Gruppo Green Power, realtà guidata da David Barzazi attiva nel settore dei servizi attinenti l’efficientamento energetico, da sempre si impegna nella promozione delle energie rinnovabili e per sedimentare la comune consapevolezza per la tutela dell’ambiente e l’importanza di investire in politiche improntate alla sostenibilità. La lotta alla plastica rientra in quest’ottica di sensibilizzazione, sposata a pieno da Gruppo Green Power e dai suoi dirigenti.

Lo studio "No Plastic in Nature: Assessing Plastic Ingestion from Nature to People" dovrebbe aprirci gli occhi: la ricerca, condotta dall’Università di Newcastle a nord di Sydney e commissionata dal WWF, combina i dati di oltre 50 studi precedenti per puntare l’attenzione sulle microplastiche nell’acqua che beviamo, nei frutti di mare, nella birra, nel sale. Rappresenta un importante campanello d’allarme per i governi per rendersi conto che è necessario lavorare in sinergia per arginare il problema. Christian e David Barzazi, attraverso la loro società, si impegnano a diffondere pratiche a basso impatto ambientale, fornendo servizi e soluzioni utili in questo senso.